Barisani Renato

Barisani Renato

Renato Barisani segnò l’inizio dell’avanguardia partenopea.

Scultore e pittore napoletano. Classe 1918, presente con sculture al Castel dell’Ovo, nello stadio Collana e nella Metropolitana napoletana, e con opere pittoriche al Museo di Capodimonte e al Museo di Castel Sant’ Elmo. Allievo, alla fine degli anni Trenta, di Marino Marini e Pio Semeghini, degli architetti Agnoldomenico Pica e Giuseppe Pagano, presso l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Monza, Renato Barisani, fino a tutti gli anni quaranta, esplora e produce nei vari aspetti dell’arte figurativa. Dal 1950 al 1955, insieme a De Fusco, Tatafiore e Venditti, costituisce il «Gruppo Napoletano Arte Concreta», muovendosi nell’ambito di una ricerca astratto-geometrica di respiro internazionale e segnando l’inizio dell’avanguardia napoletana del secondo dopoguerra.

Muore a napoli nel 2011.