Guttuso Renato

Guttuso Renato

Esponente della cultura dell’area comunista, famoso pittore, Renato Guttuso nasce a Bagheria il 26 dicembre 1911.

Il talento di Guttuso è precoce e a soli tredici anni inizia a datare e firmare i propri quadri. Appena diciassettenne (1928) ha l’occasione di allestire la sua prima mostra a Palermo.

I primi quadri raffigurano i suoi contadini siciliani e compaesani; tra i suoi quadri celebri vi sono “Fuga dall’Etna” del 1937, e “Vuccirria”, che celebra il popolare mercato di Palermo.

Dal 1969 in poi si stabilisce a Roma, nella strada dei pittori, via Margutta: sua compagna è Marta Marzotto, splendida contessa ex mondina ed ex modella. In questo periodo realizza una serie di quadri autobiografici, tra i quali spicca uno dei suoi migliori lavori, la “Strega Malinconica”, datato 1982.

Dopo la morte della moglie Guttuso si riavvicina alla fede cristiana, di cui aveva comunque sempre condiviso a modo suo i valori umani e di pietà per gli oppressi. Morirà dopo poco la compagna, il 18 gennaio 1987 a Roma.

Guttuso non ebbe mai figli, se non uno adottivo, Fabio Carapezza Guttuso, il quale dopo la morte del padre, ha fondato gli “Archivi Guttuso”.

Filtri