Minelli Filippo

Minelli Filippo

Filippo Minelli (Brescia 1983) è un artista contemporaneo, considerato tra i più interessanti della Street art italiana.

Il suo percorso artistico basato sull’utilizzo del linguaggio lo ha indotto ad interrogarsi sull’importanza della parola nel contemporaneo, ma anche del suo opposto e parte completante, il silenzio, visualizzato attraverso la fotografia nelle performance pubbliche della serie “Silence/Shapes” o rappresentato nei dipinti su tela attraverso cromie violente e disarmanti rese vive grazie all’ utilizzo della pittura ad olio. I collage di polaroid, fotografie e materiali raccolti durante i frequenti soggiorni all’estero o del vissuto quotidiano aggiungono ai dipinti l’imprescindibile fattore che distingue il lavoro di Minelli, il viaggio, rendendo ogni tela un frammento di vita, un attimo congelato dalla manualità febbrile.

“Ogni mio intervento non prescinde dalla riflessione sull’impatto che esso può avere sulla gente. Io non ho la presunzione di essere necessario. Semplicemente, il mio intento è quello di suggerire degli input, che invitino le persone, quelle in grado di recepirli, ad una riflessione. Per fare ciò di solito utilizzo delle parole, scegliendo uno stile volutamente grezzo, ruvido. Parole dotate a mio avviso di un fortissimo potenziale evocativo”.