Miniati Roberto

Miniati Roberto

Roberto Miniati nasce a Roma il 14 Maggio 1952 da una famiglia di origini fiorentine. Consegue il diploma, si iscrive alla facoltà di Psicologia e frequenta diverse accademie private. Fin da ragazzo non smette mai di amare, studiare e vivere l’arte visiva.

Nel tempo affina sempre più la propria conoscenza artistica, venendo a contatto con galleristi di tutta Italia e divenendo egli stesso un appassionato collezionista. Parallelamente intraprende la sua personale attività pittorica, nella quale, pur facendo esplicito riferimento alle avanguardie storiche del ‘900, all’astrattismo geometrico, all’espressionismo americano e agli artisti del secondo dopoguerra, cerca costantemente la propria cifra individuale. Nella sua pratica artistica egli sente di riuscire a risolvere il proprio enigma personale semplicemente con le cose che più ama: colore, gesto, segno. La sua è una pittura non pensata, ma mediata interiormente; non programmata, tuttavia sempre coerente con una ricerca in continua evoluzione interiore. La sua relazione con l’arte si esprime con coerenza, alternando periodi di studio e riflessione culturale e periodi in cui la produzione pittorica si intensifica, concentrandosi in cicli di lavori.

Dal 1992 inizia una significativa attività espositiva, intraprendendo nel tempo rapporti continuativi con diverse gallerie quali la galleria Volos (Roma) e la galleria Mucciaccia (Roma), la galleria “25’17” di Perm (Russia) e la Galleria Orler (Venezia), che presenta le sue opere anche sull’omonimo canale satellitare.

Nel 2012 partecipa, invitato, alla 6° Biennale di Ferrara, segue sempre nello stesso anno la performance “suite307” nel “First Luxury Art Hotel” a Roma.

Nell’ottobre 2013 allestisce un’ampia personale presso Museo Magi’900 a Pieve di Cento (Bologna).

Segue nel 2014 una importante personale al Museo Nazionale di Villa Pisani (Venezia).

Sempre nel 2014 partecipa alla Triennale di Roma.

Nel 2015 è presente con una installazione alla 56a mostra internazionale d’arte “Biennale Di Venezia”

Nel 2015 invitato dal comune di Fiesole espone una sua personale nella prestigiosa “Sala del Basolato”.

Sempre nel 2015 partecipa alla Biennale Internazionale D’arte di Asolo vincendo con una sua opera il primo premio nella sezione pittura.

Nel 2017 è presente, per la seconda volta consecutiva, alla Triennale di Roma.

Invitato, è stato presente con un opera composta alla 57a mostra internazionale d’arte “Biennale di Venezia”.

Vive e lavora a Roma.