Nunziante Antonio

Nunziante Antonio

Antonio Nunziante nasce a Napoli nel 1956 e sperimenta la pittura ad olio a soli otto anni. Nell’ ’83 l’America incontra l’ opera di Nunziante agli Artexpo di New York e Los Angeles. Nel ’90 è Tokyo ad ospitarlo con una personale. Nel ’91 ancora New York e nel ’92 Firenze.

Nella mostra ‘Il Valore della Figura’ del ’96 presenzia con due opere tra i più grandi del ‘900 italiano: Bueno, Cascella, De Chirico, Guttuso, Modigliani, Morandi, Marino Marini, Severini e Sironi. Il nuovo millennio Nunziante lo accoglie con ‘Dimensioni Parallele’, esposto nel 2001 al museo Bossuet-Meaux di Parigi nella mostra ‘Hommage à l’île des morts’ accanto alle opere di Salvador Dalì e Max Ernst. Questo è anche il decennio delle grandi conferme, dei successi e dei riconoscimenti: espone a New York, Philadelphia, Londra, Parigi, Miami e Praga. Il 2009 è l’anno

delle grandi antologiche nei musei di Torino e Roma, della mostra di Beverly Hills “Metaphysical & Surrealism” con Dali, Ernst, Tanguy e Delvaux, dei record price raggiunti nelle aste di Sotheby’s Milano a maggio e novembre. Ma è l’ anno 2011 a consacrarlo con la mostra ‘Nunziante dal Caravaggio’ a Castel Sismondo, dove Nunziante si ispira e si confronta con ‘L’estasi di San Francesco d’Assisi’. Una tappa personale al Chiostro del Bramante di Roma e poi Genova a Palazzo Ducale accanto a Van Gogh, Gauguin, Monet, Turner, Kandinsky, Wyeth e Homer. Le opere delle quattro grandi mostre del 2011 sono ritenute tra le più alte della carriera del maestro. Tali capolavori conquistano la città di New York con la grande personale del 2012 a Soho dal titolo “Works”. In occasione dell’anno della Cultura Italiana cinque grandi opere saranno esposte nella sede del Consolato Italiano di New York fino a giugno 2013. Saranno due importanti successi a segnare il 2013: i record

price da Sotheby’s New York, con gli oli “Progetto per un viaggio ancora possibile” e “Atelier sul mare”, aggiudicati rispettivamente a 62.500 $ e 68.750 $. Il 2013 si chiude con una prestigiosa personale a Dubai, presso il Capital Club. Il 2014 si apre con una collettiva internazionale a Palazzo Reale di Torino con De Chirico, Warhol,

Casorati, Boetti, Savinio, Hirst, Schifano, Baj, Rotella, Chia e Botero, a cui seguono le due importanti antologiche a Palazzo Medici Riccardi di Firenze in contemporanea al Maggio Fiorentino e a Palazzo Panichi di Pietrasanta, per i 500 anni dalla morte di Michelangelo Buonarroti. Nel 2015 è presente alla collettiva internazionale itinerante “Imago mundi” presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, poi allestita anche a Palazzo Cini, nell’ambito della Biennale di Venezia. Nel frattempo la Casa del Mantegna di Mantova ospita “Magnifico”, mostra evento che inaugura il progetto “Avanguardia Rinascimentale” con opere recenti del maestro. All’opening è stata consegnata a Nunziante la medaglia del Presidente della Repubblica da parte dell’Accademia della Torre di Carrara. Il 2015 prosegue con la mostra “De Chirico, Nunziante: oltre le apparenze”, a Palazzo Mathis di Bra e con l’esposizione “From Picasso to Nunziante” al Centre of Modern Art Site Oud Sint-Jan di Bruges. Mostra che ha suscitato un forte interesse nei confronti del direttore del museo di Bruges e che ha dichiarato la volontà di inserire il maestro Nunziante in una collettiva per il 2016, con Pablo Picasso e Joan Mirò. Nel Febbraio 2016 l’evento “Rinascimento Contemporaneo” nel Refettorio Monastico Polironiano Matilde di Canossa.

Il 22 Giugno 2016 mostra personale alla Pall Mall Gallery di Londra.

Il 27 Giugno 2016 al museo Oud Sint-Jean XPO Bruges in Belgio si inaugura la mostra Picasso-Mirò-Nunziante curata del commissario dell’esposizione Jean-Christophe Hubert.