Pezzuco Francesco

Pezzuco Francesco

L’arte di Francesco Pezzuco si è sempre orientata verso la definizione di un dialogo contrapposto, programmaticamente individuando le polarità del dibattito di volta in volta.

Il dialogo dei contrapposti, ora, assume accenti di manifesta chiarezza: è come se l’artista volesse comunicare che, se il suo discorso non si è compreso abbastanza, adesso è arrivato il momento di prenderne coscienza attraverso una disposizione degli elementi compositivi talmente esplicativa da non poterne sfuggire l’intimo senso.

Ora, infatti, le contrapposizioni sono più marcate ed è più evidente l’intento di creare, all’interno dell’opera stessa, luoghi di opposta identità: la tavola quadrata, che al centro esibisce una sequenza ordinata di formelle con dentro una figura umana, obbedisce a un ritmo diastolico a causa dell’irregolare ripetersi della figura stessa.